Giochi animazione di movimento, giochi musicali per 3-4-5 anni

Giochi di animazione per bambini. Molti tipi di gioco per feste e ludoteca. Giochi di movimento, giochi musicali.

Il ballo degli animali

 

Tipo di gioco: musicale

Materiale occorrente: stero e cd

Giocatori: piu' di 1

Spazio: chiuso

 

Questo e' un gioco semplice adatto ai piccolini per farli ballare. Devono ballare imitando i movimenti di un animale che voi citerete. Cammineranno e balleranno come lui. E' importante che che voi partecipiate attivamente ballando e dando anche spunti sul movimento degli animali.

Lo specchio magico

 

Tipo di gioco:movimento

Materiale occorrente: nessuno

Giocatori: piu' di 2

Spazio: chiuso o aperto.

 

A turno ciascun partecipante fara' lo "specchio magico" e si posizionera' di fronte a tutti gli altri che saranno sparsi per l'area di gioco. Dira': - " Lo specchio magico fara'...."- ed esegue un movimento a scelta ( un inchino, un salto, battere una volta le mani e cosi' via..); gli altri dovranno eseguire "a specchio" il movimento. Fate fare piu' di un movimento per ciascun interprete di  "specchio" e se i giocatori sono pochi potete far ripetere il ruolo. Inizia sempre l'animatore a fare il gioco, cosi' ha anche modo di mostrare come si gioca, e nel caso nessuno volesse interpretare questo ruolo, lo fara' sempre l'animatore.

Potete scegliere di far fare una piccola prova a chi sbaglia  il movimento ( per esempio, un verso di un animale, un salto da canguro e cosi' via), ma  e' facoltativo, e non fatelo se i bambini hanno 3 anni.

 

Le case degli animali

 

Tipo di gioco:movimento

Materiale occorrente: dei cerchi o dei dischi di cartone.

Giocatori. piu' di 2

Spazio: chiuso o aperto.

 

Mettete sparsi nell'area di gioco dei cerchi, che saranno le case degli animali, una casa per ogni partecipante.

Dovrete, ogni volta, far uscire dalle case un animale diverso, per esempio potrete dire:-  " escano gli scoiattoli dagli alberi" - ed i bambini usciranno dalla loro casetta ( il cerchio) imitando gli scoiattoli, poi li farete rientrare e cambierete animale e quindi casa, per esempio potrete dire:- " escano gli uccellini dal nido" - e quindi i bambini si trasformeranno in tanti uccellini e torneranno quando gli direte di ritornare nel nido. Quindi sara' la vostra creativita' a mettersi in gioco e potrete far uscire gli orsi dalle grotte, le farfalle dai fiori, le api dagli alveari e cosi' via.

E' un bellissimo gioco per far conoscere ai bambini dove abitano gli animali e se hanno un verso, un modo per poter impararlo ed associarlo all'animale.

Se i bambini hanno 5 anni potete anche fare una piccola acchiapparella facendo finta di acchiapparli nel momento che direte che si torna alla propria casetta.

Potete  anche prepararvi una lista ( che terrete da una parte da consultare in caso di mancanza di idee)  con animali e le loro case per non correre il rischio di non sapere che dire, poi dopo averlo fatto diverse volte, ne avrete memorizzati talmente tanti che non ne avrete piu' bisogno.

La foresta incantata

 

Tipo di gioco: movimento

Materiale occorrente: qualcosa per delimitare un'area di gioco e qualcosa tipo fogli di giornale o dischi di cartone o cerchi che rappresentino la zona di ogni albero.

Giocatori: piu' di 4

Spazio: chiuso

 

Tutti i bambini tranne uno, saranno gli alberi della foresta ( o del bosco, come volete), chi non fa l'albero sara' un animale a vostra scelta ( se per esempio e' il bosco potrebbe essere un riccio o un gufo, se e' la foresta amazzonica potrebbe essere un pappagallo o un tapiro), in realta' se e' una storia magica potrebbe anche essere un folletto, fate voi.

Dovrete far disporre tutti i giocatori che faranno gli alberi sparsi nell'area, lasciando lo spazio per  esempio al pappagallo di volare tra di loro, con lo spazio necessario affinche' riesca a sfuggire agli alberi ( che sono fermi ma possono muovere i rami, le braccia), ma anche in modo che gli alberi muovendo le braccia abbiano la possibilita' di prenderlo.

Certo, se lo spazio e' piccolo ed i giocatori sono tanti, non potrete fare questo gioco.

E' importante delimitare un'area intorno agli alberi ( se non avete una zona gia delimitata) perche' il pappagallo non puo' comunque uscire da quest'area.

Create una storia di una foresta incantata, inerente al gioco ( questo potete farlo prima o inventarlo al momento)

Quando tutto e' pronto il pappagallo iniziera' a volare tra gli alberi e se verra' preso, si trasformera' in albero e l'albero in pappagallo, se riuscira' ad attraversare la foresta senza essere preso, guadagnera' per esempio un punto. Vi consiglio comunque di fare una turnazione per permettere a tutti di interpretare questo ruolo.

Vi suggerisco alcune idee in piu'.

Se volete far conoscere alcuni animali della foresta amazzonica o del bosco cambiate ogni volta animale, potete anche fare lo stesso con i nomi degli alberi.

Un cd musicale con i suoni dell'ambiente da sottofondo.

Il cesto della frutta

 

Tipo di gioco: movimento

Materiale occorrente: preparate delle palline di carta abbastanza grosse fermate con dello scotch, rivestitele con della carta colorata riciclata e un  cestino per contenerle.

Giocatori: piu' di 1

Spazio: aperto ( delimitato) o chiuso

 

Chi esegue il gioco (  che io chiamero' spesso nei giochi,per facilitare la descrizione, animatore o conduttore e che qui per esempio puo' essere un personaggio fantastico)  racconta di aver ricevuto o di dover regalare ( e qui entra in gioco la vostra creativita' con una storia magica) un fantastico cesto di frutta, che durante il cammino, improvvisamente, si rompe e tutti i frutti ( palline di carta ) cadono in terra. Saranno i bambini ( che magari saranno i folletti del bosco) a raccogliere tutta la frutta e rimetterla nel cestino. E' tutto avra' un lieto fine.

Un'alternativa alle palline di carta e' la frutta di plastica ( quella giocattolo per intenderci).

Questo gioco potete ripeterlo  2 o 3  volte.

Le magiche scatoline

 

Tipo di gioco: movimento

Materiale occorrente : niente o una bacchetta magica

Giocatori: piu' di 1

Spazio: chiuso o aperto ( delimitato)

 

Si racconta una storia di una fatina o maghetto che puo' rendere magici i bambini trasformandoli in scatoline che una volta che si aprono possono far uscire animali, personaggi fantastici, oggetti, cartoni animati etc. si puo' fare anche senza una bacchetta magica , con dei gesti che imitino una magia. Si raccomanda i bambini di non superare lo spazio delimitato e si fanno chiudere le scatoline ( i bambini che sono le scatoline si chiuderanno come credono) e poi si dice ( ogni volta): " dalle scatoline escono tanti....  ( per esempio)... canguri ed i bambini imiteranno i canguri,....dei pinguini... ( e li imiteranno) e cosi' via. Ogni volta fate richiudere le scatoline. Questo gioco piace molto ed e' molto creativo e divertente, soprattutto se sarete creativi voi nel cambiare i personaggi.

Castoro Rino

 

Tipo di gioco:  movimento

Materiale: occorrente: qualcosa per fare 2 linee  per terra

Giocatori: piu' di 5

Spazio: chiuso o all' aperto

 

Si prepara l'area di gioco posizionando una linea lunga che sara' la sponda del fiume dove si allineeranno tutti i giocatori, ed un'altra linea a circa due - tre metri parallela a quest'ultima, l'animatore si trovera' al centro di queste due linee.

Si racconta ai bambini una storia di un castoro dispettoso di nome Rino che abita in un fiume basso basso che si puo' attraversare a piedi, ma, c'e' una difficolta', vi abita un  castoro che si sente ( per esempio) il custode di questa parte del fiume ed  essendo anche un po' dispettoso, fa passare chi vuole.  I giocatori ( dategli un ruolo, per esempio potrebbero essere gli animali del bosco, nel caso il fiume sia in un bosco), si posizionano tutti dietro una linea ( una sponda del fiume). Il castoro inizialmente sara' l'animatore e si trovera' nel fiume. Gli animali del bosco tutti insieme dovranno dire: " castoro Rino ci fai attraversare? " Il castoro rispondera':" possono passare solo quelli che... ( per esempio).... hanno la maglietta blu! In quel momento solo chi possiede quel particolare potra' passare tranquillamente. Poi si continua, di nuovo gli animali del bosco chiederanno ed il castoro decidera' chi far passare..Quando saranno rimasti in pochi  il castoro dira': "nessuno adesso attraversera' il fiume, non do' piu' il permesso,voi pero' provateci se volete"( o qualcosa di simile vi venga in mente, l'importante e' la sfida giocosa che propone il castoro); a quel punto tutti insieme, i giocatori cercheranno di passare dall'altra parte del fiume, ma il castoro cerchera' di prendere uno di loro che diventera' aiuto- castoro. Quindi si ricomincera' con i bambini che sono dall'altra parte del fiume e dovranno andare dall'altra parte e  questa volta( sempre che naturalmente sia riuscito a prendere un giocatore) 2 castori  nel fiume,(  con la regola che direte prima che ognuno potra' prendere solo un giocatore). Il gioco terminera' quando rimarranno uno o due o tre concorrenti che saranno salvi e vincitori.

Conquista il colore

 

Tipo di gioco: movimento

Materiale occorrente: dei dischi di cartone colorati ( piu' di uno per colore)

Giocatori: piu' di 3

Spazio: chiuso o aperto

 

Disponete dei dischi per tutta la superficie di gioco e fate camminare ( secondo il movimento dell'animale che sceglierete) i bambini al di fuori dei cerchi ( prima di dire il colore).Quando nominerete il colore ogni bambino dovra' mettere un piede nel cerchio colorato. Dunque se i bambini sono pochi e avete abbastanza cerchi a disposizione fate andare ciascuno su un cerchio, altrimenti basta un piede, in questo caso spiegate bene di fare piano per evitare di scontrarsi. Con i piccolini non togliete i cerchi e decidete voi se far diventare loro aiutanti o far finta di non riuscire a prenderli ( si divertiranno molto di piu' se farete finta di non riuscire a prenderli), essendo cosi' piccoli ( nel caso avessero 3 - 4 anni) la bellezza del gioco per loro e' individuare il colore. Potete anche fare questo gioco con la musica.

Spiaggia, campagna, montagna, bosco

 

Tipo di gioco: movimento

Materiale occorrente: quello che puo' servire per dare un'idea dei vari ambienti.

Giocatori: piu' di 1

Spazio: chiuso o aperto

 

Gli ambienti del gioco possono essere naturalmente modificati in base alle vostre esigenze. Si possono creare delle zone utilizzando vari materiali, o utilizzando quello che si  ha a disposizione, o preparando del materiale, o se possibile, utilizzando sia l'uno che l'altro; non e' detto che i materiali debbano necessariamente corrispondere agli ambienti, a meno che si trasformi in un gioco didattico, ad esempio in una ludoteca dove ho lavorato  e quindi avevo del materiale specifico per animazione e feste a disposizione, mettevo in una zona delle sedioline, in un'altra tappetini di gomma, in un'altra cerchi per terra, in un'altra dischi di cartone ecc., ma se andavo con il mio borsone da animatore utilizzavo le risorse a mia disposizione nel locale dove si svolgeva la festa  e quello che potevo portare con me. Va bene anche delimitare per terra con dei gessi se si e' all'aperto o con dei pezzi di nastro bianco rosso poggiato in terra. Dove proprio non avevo niente creavo dei disegni e scritte dell'ambiente ( in base all'eta') e li attaccavo al muro o poggiavo da qualche parte. Praticamente il gioco consiste nel nominare l'ambiente ( dopo aver ben spiegato quali sono e dove sono) ed i bambini devo andare verso quello corrispondente. Dunque la prima cosa che gli verra' da fare e' correre, ma sono piccoli e potrebbero farsi male quindi spiegate prima che si deve camminare o comunque andare piano perche' non conta chi arriva primo ma indovinare l'ambiente e posizionarsi. Potreste associare delle camminate di animali verso i determinati ambienti se volete rendere il gioco piu' creativo ( e contamporaneamente i bambini potranno associare gli animali all'ambiente nel quale vivono)

Ogni tanto create un po' di attesa facendo finta di nominare un ambiente e poi ne dite un altro, si divertiranno.

Se inventerete una favola legata al gioco prima che inizi sara' ancora piu' bello.

Scappa pesciolino

 

Tipo di gioco: movimento,musicale

Materiale occorrente: stereo con cd musicali ( canzoncine adatte all'eta')

Giocatori: piu' di sei

Spazio: aperto o chiuso

 

Due bambini si danno entrambi le mani e formano una specie di rete che si alza e si abbassa. Gli altri si disporranno in fila indiana come una fila di pesciolini. Si spiega che quando c'e' la musica i pesciolini  passano sotto la rete, come si interrompe  la musica ( ci pensera' l'animatore) la rete ( che e' una rete magica che quando c'e' la musica e' felice e non acchiappa i pesci e quando non sente la musica si rattrista e cerca di prenderli)  si abbassa ed il pesciolino preso si trasformera' per magia  in  parte della rete, insieme agli altri 2 bambini formeranno un cerchio. Il gioco riprendera'. Alla fine si formera' una rete grandissima finche' rimarranno 2 pesciolini che saranno i vincitori e libereranno tutti gli altri.

Questo gioco e' adatto anche per i 6 - 7 anni.

Rilancia i palloncini

 

Tipo di gioco: movimento, musicale

Materiale occorrente: Palloncini, qualcosa che delimiti una zona o comunque qualcosa che divida un campo a meta' come del nastro bianco rosso, 2 sacchi grandi, stereo e musica

Giocatori: piu' di 2

Spazio: chiuso

N:B: Non e' un gioco che si puo' fare se lo spazio e' ristretto o ci sono tanti ostacoli, serve uno spazio libero.

 

Preparate tanti palloncini tanti per riempirne almeno 2 sacchi del tipo grande. Preparate un campo che sara' proporzionato al numero di bambini, l'importante e',se non c'e' possibilita' di delimitarlo, di spiegare fin dove ci si puo' muovere e comunque mettere una linea per terra per la meta' campo ( un pezzo di nastro bianco rosso fermato alle estremita' e' l'ideale).  Dividete i bambini in 2 squadre e fateli tutti stare con le braccia ferme mentre distribuirete i palloncini nei 2 campi. Spiegate il gioco.

Quando parte la musica ogni giocatore della sua squadra deve mandare piu' palloncini possibili dall'altra parte del campo. Dopo circa un minuto spengete la musica e tutti dovranno bloccarsi. Si conteranno i palloncini presenti in ciascun campo e vincera' un punto la squadra che ne avra' mandati di piu' dall'altra parte. Riaccendete la musica e ripartite . Potete fare questo piu' volte, ma terminate il gioco sempre prima che si stanchino di farlo. Questo gioco lo potete fare anche con i piu' grandi, esiste poi una variante che troverete per i ragazzi 11- 12 anni da fare all'aperto.

E' un gioco molto adatto per una festa e naturalmente potete come al solito abbinarci una storia.

In Viaggio con la Magia In Viaggio con la Magia

Paola Ergi

Compralo su il Giardino dei Libri

Macrolibrarsi.it presenta la nuova collana per bambini Macro Junior